Un sonno adeguato è essenziale per la salute generale. Il corpo ha bisogno di dormire per riposare sia la mente che il corpo e ripristinare l’energia. Il sonno è anche il momento in cui il corpo si ripara da solo: attraverso il sonno, le cellule e i tessuti che sono stati danneggiati si riparano da soli. Oltre a questi benefici per la salute, il corpo rafforza e rafforza il sistema immunitario durante il sonno. Il sistema immunitario può subire un collasso e portare a diversi disturbi che richiederebbero farmaci e tempi di recupero prolungati. Studi medici dimostrano che il sonno sembra aiutare a ricaricare il sistema immunitario. Tuttavia, ci sono molti fattori che possono impedire alle persone di dormire adeguatamente e quindi ostacolare ulteriormente gli sviluppi della salute. Le interruzioni del ritmo circadiano sono un fattore che può ostacolare la qualità del sonno.

I disturbi del ritmo circadiano (CRD) sono interruzioni nel ritmo circadiano di una persona, un nome dato all’orologio biologico interno del corpo umano. Questo orologio biologico regola il ciclo di 24 ore dei processi biologici negli animali e nelle piante. L'”orologio” circadiano negli esseri umani si trova nel cervello ed è significativo nel determinare i propri schemi di sonno. Le interruzioni del ritmo circadiano possono causare un sonno scarso e insufficiente. Un’interruzione delle condizioni di sonno naturali è il lavoro notturno o i turni non standard. Lavorare la sera richiede un ritardo nel tempo di sonno del corpo da tre a 12 ore. Poiché il corpo umano è programmato per dormire la notte, cambiare il proprio orario di sonno non produrrà automaticamente un cambiamento della temperatura corporea o di altre funzioni necessarie come la coordinazione corporea e le risposte immunitarie.

Disturbi del ritmo circadiano, qualità del sonno e salute generale

Un altro fattore che può disturbare il sonno e ostacolare il sonno è una condizione chiamata jet lag


Un altro fattore
che può disturbare il sonno e ostacolare il sonno è una condizione chiamata jet lag. È una condizione caratterizzata da stanchezza, insonnia e irritabilità causata dal cambio di fuso orario quando si viaggia in aereo. Quando i viaggiatori passano da un fuso orario a un altro, possono soffrire di ritmi circadiani perturbati. Ciò può causare la confusione dell’orologio circadiano del viaggiatore con un nuovo ambiente esterno. Le persone che soffrono di jet lag possono avere difficoltà a mantenere il loro normale schema sonno-veglia nella loro nuova posizione. Ciò accade perché gli stimoli esterni come la luce solare e la posizione programmano e dettano un nuovo modello.

Sebbene generalmente legato al ritmo del sonno degli esseri umani, il ritmo circadiano ha anche un’influenza diretta sulla pressione sanguigna e sulla produzione di ormoni e neurotrasmettitori da parte dell’organismo. Funziona insieme a questi fattori interni per dire al corpo di diverse cose come l’ora del sonno e l’ora della sveglia. Questi fattori avvertono che tali interruzioni nei ritmi circadiani non dovrebbero mai essere date per scontate.

Perché la tecnologia moderna e la medicina CRD possono essere trattate in base al tipo di disturbo presente


Perché la tecnologia
moderna e la medicina CRD possono essere trattate in base al tipo di disturbo presente. I trattamenti variano a seconda delle esigenze degli stili di vita di alcuni individui. Le terapie sono solitamente combinate con tecniche di igiene del sonno per promuovere un sonno adeguato da CRD. La cronoterapia e la terapia della luce intensa sono due metodi utilizzati per trattare questo disturbo. La cronoterapia è una tecnica comportamentale in cui l’ora di andare a letto viene gradualmente e sistematicamente regolata fino a raggiungere un’ora specifica per andare a dormire. La terapia della luce intensa, d’altra parte, è progettata per ripristinare il ritmo circadiano di un individuo su un modello desiderato. Se correttamente utilizzate, queste terapie possono produrre risultati essenziali nell’eliminazione della CRD e nel migliorare la qualità del sonno.